Capitani coraggiosi – L’avventura umana della scoperta

16/1 ORE 9:30 - 19:30 @ MUDEC - Museo delle Culture - Milano

Capitani coraggiosi - L'avventura umana della scoperta

E’ la mostra scelta dal Museo delle Culture per celebrare il Novecento Italiano, aderendo al palinsesto artistico-culturale che il Comune di Milano dedica quest’anno a questo importante momento storico e si inserisce all’interno del progetto culturale “Geografie del Futuro”, un racconto sul “sapere geografico” inteso come rilevamento di territori e di culture letti attraverso la lente di diverse discipline di studio.

Attraverso tre mostre che partiranno dal 28 Settembre per terminare il 14 Aprile 2019 (oltre a “Capitani coraggiosi”, le mostre “Se a parlare non resta che il fiume” e “The art of Banksy. A visual protest”) il Museo delle Culture rifletterà insieme ai visitatori sul tema della disciplina geografia, cercando di capire quali tipi di “geografie” definiranno i confini della nostra conoscenza del mondo nel futuro.

“Capitani coraggiosi” è un racconto immersivo sulle frontiere delle esplorazioni novecentesche progettate negli ambienti scientifici ed intellettuali milanesi e lombardi, toccando le vette, lo spazio, gli abissi e la terra più profonda, ovvero gli ultimi confini geografici indagati dagli esploratori professionisti in un periodo – quello dai primi decenni del ‘900 a oggi – in cui la mappatura delle terre emerse era ormai stata completata dal lavoro dei pionieri ottocenteschi.

L’ampio ed eterogeneo patrimonio della mostra, curata da un comitato scientifico interdisciplinare composto da Franco Farinelli, Anna Maria Montaldo, Carolina Orsini e Anna Antonini, è valorizzato e reso fruibile grazie ad un allestimento multimediale curato da Karmachina in collaborazione con Angelo Linzalata e Marina Cinciripini e con la partecipazione degli studenti del Master in Visual Arts for the digital Age di IED Istituto Europeo di Design. L’allestimento scenografico e una straordinaria selezione di opere originali faranno sognare il pubblico raccontando, tra le altre avventure, la conquista del K2 del 1954, la trasvolata delle Alpi in pallone di Celestino Usuelli, lo studio di Marte e le profondità delle grotte lombarde, ultima frontiera inesplorata della terra. Una galleria di video interviste spiegherà il futuro della geografia e del rapporto tra l’uomo con lo spazio materiale e simbolico che lo circonda attraverso la testimonianza di alcuni, celebri, “esploratori” moderni.

Non poteva che essere il MUDEC il museo più adatto a ospitare una mostra sui confini della “disciplina geografia”. La collezione permanente del Museo delle Culture è infatti strettamente legata alla storia dell’esplorazione.

L’esposizione, accompagnata da un catalogo e da una audio-guida, è aggratis e sarà visitabile fino al 10 febbraio 2019.

Orari:
Lunedì 14.30‐19.30
Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica 09.30‐19.30
Giovedì e Sabato 9.30‐22.30

Ti servono: zero EURI!!!

X INFO: INTENETTT FEISBUCCC MAILL CELLL *

* dei tipi che organizzano

OFFRI/TROVA 1 PASSAGGIO
CERCA 1 ALLOGGIO

Salva in Agenda

Nelle vicinanze

Bloom Mezzago

La conferma che si può fare roba fighissima e spaccafondischiena pure fuori dai circuiti inn, nella profonda provincia italica...viene da posti come il Bloom di Mezzago!!!Alcune delle migliori serate wrockkk / raps e tunztunz in circolazzzione, corsi di tanta robba, cineforum e tanto altre belle cose avvengono in questo paesino tra Monza e Bergamo per merito della storica cooperativa IL VISCONTE DI MEZZAGO!!!!Bisogna solo stare un po' all'occhio a pula e colpi di sonno sul ritono... quando c'è nebbia non si vede nulla!!! MB

Cinema Centrale

Il Cinema Centrale, è uno dei più vecchi cinema di Milano, ed il più vecchio ancora in attività.La sua nascita risale ai primi anni del 1900, al 1907 per la precisione all’insegna di “Cinematografo Mondial”, ed è da considerarsi forse il primo multisala d'Italia, con 2 piccole sale che ora, contano rispettivamente 120 e 90 posti. Il Mondial, trova così la sua collocazione nella bramantesca casa de’ Grifi, edificata nel 1480 dall’allora archiatra ducale Ambrogio Grifi, e una delle due sale è a volta, l’antica sala d’onore che presenta capitelli con l’effige del grifone, stemma della casata Grifi, ed ha un meraviglioso rosone, incidente sulla probabile cappella di famiglia, che affaccia sul cortile. Il nome Mondial nel 1942, venne variato in “Centrale”, nome che mantiene tutt’ora.I prezzi iniziali erano di 20 cent. di Lire per i primi posti e di 10 centesimi per i secondi posti, "militari non graduati e bambini la metà", e le rappresentazioni avvenivano dalle 14 alle 23 con brevi filmati. MI

Cinema Plinius Multisala

Nato negli anni '30, attraversando alti e bassi della vita culturale e storica di Milano, dalle crisi ai periodi di boom economico, fino alle rivoluzioni tecnologiche degli ultimi anni, il Plinius è un punto fermo delle sale cinematografiche cittadine che resistono ancora all'avvento delle mega multisala che popolano l'hinterland.Il Lunedì e il Martedì sconti per gli studenti universitari, invece negli altri giorni sconti per militari, bambini e over 65. MI

Milano City

La Città di Milano è il capoluogo della Regione Lombardia.E' il 2° comune italiano per numero di abitanti, il 13° dell'Unione Europea, il 19° del continente e, con l'agglomerato urbano, la 4^ area metropolitana più popolata d'Europa (dopo Londra, Madrid e Parigi).Inizi del VI° secolo A.C. Viene fondata nei pressi di un santuario dagli Insubri (tribù celtica appartenente alla cultura di Golasecca) con il nome di "Medhelan".Nel 222 A.C. Conquistata dai Romani la rinominano "Mediolanum". Nel tempo cresce progressivamente la sua importanza fino a divenire una delle sedi imperiali dell'Impero Romano d'Occidente.Durante la sua storia assume svariati ruoli, tra i quali capitale, nonché principale centro politico e culturale, del Ducato di Milano durante il Rinascimento, capitale del Regno d’Italia durante il periodo napoleonico e capitale del Regno Lombardo-Veneto durante il periodo austriaco.XIX° secolo In ambito culturale, la città di Milano è il massimo centro italiano nell'editoria, sia libraria sia legata all'informazione, ed è ai vertici del circuito musicale mondiale grazie alla stagione lirica del Teatro alla Scala e alla sua lunga tradizione operistica.Seconda metà del XIX° secolo E' "Capitale Economica Italiana" durante la Rivoluzione Industriale che coinvolse l'Europa costituendo con Torino e Genova il "Triangolo industriale". Da questo periodo in poi, e soprattutto dal dopoguerra, subì un forte processo di urbanizzazione legato all'espansione industriale che coinvolse anche le città limitrofe, e fu meta principale durante il periodo dell'emigrazione interna.Nel 2015 Secondo lo studio MasterCard Top 20 Global Destination Cities, risulta essere la 2^ città italiana e la 15^ al mondo per numero di presenze straniere.Dal 1º Maggio al 31 Ottobre 2015 Ospita per la seconda volta dopo l'edizione del 1906, l'Expo (Esposizione Universale) con lo slogan "Nutrire il pianeta, energia per la vita". Per tale manifestazione è stato costruito un sito espositivo di 110 ettari nei pressi della Fiera di Milano.Nel 2016 Risulta la 18^ ed unica città italiana, nello studio biennale PwC Cities of Opportunity. La classifica delle metropoli con le migliori opportunità economiche, di qualità di vita ed innovazione. Sono i motivi per cui Milano conquista il titolo di Città Globale classificandosi come unica città italiana nella lista delle Città Mondiali Alfa.Oggi La città ha stabilizzato il proprio ruolo economico e produttivo, diventando il maggiore mercato finanziario italiano.E' una delle capitali mondiali della Moda e del Design Industriale, e uno dei centri universitari italiani più importanti.Ha sede uno dei poli della Fiera di Milano (il più importante d'Europa). MI

AGGIUNGI UN POSTO oppure PROMUOVI L'EVENTO