Festival del Classico

19/10 ORE 11:00 - 20:00 @ Circolo dei Lettori - Torino

Festival del Classico

FESTIVAL DEL CLASSICO
II edizione | 17-20 ottobre | Torino
La verità di renderà liberi

☞ Un festival per illuminare con i pensieri di ieri la riflessione di oggi, riannodare i fili della memoria e rendere vivi e vitali i testi antichi. Il FESTIVAL DEL CLASSICO, dal 17 al 20 ottobre a Torino, è presieduto da Luciano Canfora e curato da Ugo Cardinale e Massimo Arcangeli.

☞ Tra gli ospiti: il filologo classico e storico Luciano Canfora, il filologo Maurizio Bettini, i filosofi Massimo Cacciari, Umberto Galimberti, Salvatore Natoli e Mauro Bonazzi, la filosofa Franca D’Agostini, il latinista Ivano Dionigi, l’attore Moni Ovadia (Pagina Ufficiale), l’attrice Lella Costa, l’italianista Claudio Giunta, l’editore Alessandro Laterza, gli scrittori Matteo Nucci, Alessandro Mari, Marco Balzano, le scrittrici Annalisa Ambrosio e Nadia Terranova, la grecista Olimpia Imperio, il filologi classici Enrico Valdo Maltese e Federico Condello, il poeta Valerio Magrelli, gli storici dell’antichità Giovanni Brizzi e Gino Bandelli, la filosofa Adriana Cavarero, i linguisti Massimiliano Arcangeli e Gian Luigi Beccaria, i matematici Piergiorgio Odifreddi e Lucio Russo, lo storico della filosofia antica Giuseppe Cambiano, il giurista Armando Spataro, il direttore di La Stampa Maurizio Molinari e il direttore di L’Espresso Marco Damilano e molti altri.

☞ Gli incontri gratuiti sono ad ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili. A partire da un’ora prima dell’inizio dell’evento, davanti ai singoli spazi, viene distribuito un tagliando a persona che consente l’ingresso in sala. Possono prenotare il proprio posto i titolari di Carta Extra.

☞ Per gli eventi a pagamento la biglietteria è al Circolo dei lettori e online

Il Festival del Classico è un progetto della Fondazione Circolo dei lettori realizzato con il sostegno di Regione Piemonte, FONDAZIONE CRT, il patrocinio della Città di Torino e Università degli Studi di Torino, in collaborazione con Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino, Teatro Stabile Torino – Teatro Nazionale, Accademia delle Scienze di Torino, Dibattito e Cittadinanza Rete del Piemonte, Rete Nazionale Licei Classici, Ministero dell’istruzione università e ricerca (MIUR) – Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e Cirst – Centro Interuniversitario di Ricerca di “Studi sulla Tradizione”. Media partner La Stampa. ☞L’artwork è di Ugo Nespolo.

X INFO: INTENETTT | FEISBUCCC | MAILL | CELLL | *

* dei tipi che organizzano

OFFRI/TROVA 1 PASSAGGIO
CERCA 1 ALLOGGIO

Salva in Agenda

Nelle vicinanze

Aula Magna “Giovanni Agnelli”- Politecnico di Torino

E' la sala principale del Politecnico di Torino, da sempre intitolata all’illustre imprenditore piemontese Giovanni Agnelli. Situata al primo piano del complesso dedicato all’area congressuale,è una sala concepita per grandi eventi infatti dispone di 452 confortevoli poltroncine. La Sala ha una configurazione a teatro con un palco e due podi oratore, davanti al palco è stato posto il tavolo dei conferenzieri. Per garantire una perfetta visuale sono stati installati in sala due videoproiettori e due schermi. Una regia centrale coordina tutte le funzioni audio e video per garantire al meglio lo svolgimento degli eventi in ogni fase congressuale TO

CAMERA Centro Italiano per la Fotografia

Torino, città da sempre attenta ad ogni forma d’arte, è nato nel 2015 un nuovo ed interessante progetto legato alla fotografia e al fotoracconto: il Centro Italiano per la Fotografia.Questo centro si pone come obiettivo quello di essere uno spazio espositivo, un osservatorio sulla fotografia italiana ed internazionale nonché una vera a propria piattaforma di incontro, ricerca, sperimentazione e apprendimento su questa incredibile e potente espressione artistica.Attraverso eventi, mostre, workshop adattati alle varie fasce di età ed altre iniziative, Camera vuole inoltre promuovere una diversa educazione visiva (in un momento storico altamente saturo di immagini e fotografie) per favorire nei ragazzi e negli adulti una più ampia comprensione delle immagini. TO

Castello di Pralormo

Il Castello, le cui origini risalgono al Medioevo, è stato trasformato in varie epoche in residenza nobiliare di campagna grazie agli interventi di alcuni dei maggiori architetti del tempo ed è tuttora permanentemente abitato dai proprietari, i Conti Beraudo di Pralormo che lo possiedono dal 1680: il Conte Filippo e la moglie Consolata, ritenendosi “conservatori temporanei” considerano giusto e doveroso non solo preservare il castello e la tenuta perché fanno anche parte del paesaggio ma renderli usufruibile da parte del pubblico, pur senza snaturarli. Hanno quindi iniziato a partire dagli anni ‘90 un'attività di esposizioni temporanee che permettono l'apertura al pubblico e quindi la fruizione del parco e delle pertinenze. Anche grazie a queste manifestazioni e iniziative il Castello è oggetto di un costante programma di tutela e conservazione e sono garantiti anche i continui indispensabili interventi di mantenimento del parco storico e dei suoi alberi secolari. To

Cinema Massimo

La Multisala Cinema Massimo, la cui gestione è appannaggio del Museo Nazionale del Cinema dal 1989, è stata completamente ristrutturata e rinnovata sotto il profilo tecnologico: tutte le sale sono attrezzate anche con proiettori digitali 2K. Inaugurata il 24 gennaio 2001, la multisala ha totalizzato oltre un milione di spettatori.Ospita i principali festival cinematografici torinesi: Torino Film Festival, CinemAmbiente, Sottodiciotto. TO

AGGIUNGI UN POSTO oppure PROMUOVI L'EVENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.