Il regime dell’arte. Premio Cremona 1939-1941

7/12 ORE 10:00 - 17:00 @ Museo Civico Ala Ponzone - Cremona

Il regime dell'arte. Premio Cremona 1939-1941

Il regime dell’arte. Premio Cremona 1939-1941.

A cura di Vittorio Sgarbi e Rodolfo Bona

Dal 21 Settembre 2018 al 24 Febbraio 2019 presso il Museo Civico Ala Ponzone a Cremona

La mostra, mai prima allestita, ripercorre la vicenda storica del Premio Cremona. Una ricostruzione del concorso pittorico voluto da Roberto Farinacci nel 1939 con l’intento di sostenere l’idea dell’arte come celebrazione dei valori e delle imprese del fascismo, a sostegno delle esigenze di propaganda ideologica del regime. Si affronteranno le ragioni della politica artistica di Farinacci e gli esiti figurativi della rassegna, attraverso una selezione delle opere presentate durante le tre edizioni, dal 1939 al 1941, utile a comprendere la trasformazione del linguaggio figurativo fra tradizione naturalistica, eredità delle avanguardie e metamorfosi del Novecento. Saranno quindi radunate le opere dei numerosi autori che vi parteciparono tra cui Mario Biazzi, Giuseppe Moroni, Biagio Mercadante, Gian Giacomo Dal Forno, Remigio Schmitzer, Pietro Gaudenzi, Donato Frisia, Luciano Ricchetti, Evaristo Zambelli, Mario Beltrami.

I principali dipinti che parteciparono allo storico Premio Cremona, circa quaranta opere provenienti da musei, palazzi istituzionali e collezioni private, vengono radunati per la prima volta ed esposti presso la sede del Museo Civico Ala Ponzone. L’allestimento avviene in parte su pannellatura certificata costruita appositamente, e in parte sfruttando lo spazio delle pareti perimetrali della stanza, specialmente per le opere di grandissime dimensioni (oltre 3 metri di base). Il percorso espositivo si articola principalmente in tre sezioni che rispettano l’ordine cronologico e le tematiche delle tre manifestazioni: “Ascoltazione alla radio di un discorso del Duce”; “La Battaglia del Grano” e “La Gioventù Italiana del Littorio”. Faranno da supporto alcuni pannelli di approfondimento con i relativi testi critici a cura di Vittorio Sgarbi e Rodolfo Bona, e la visita nelle diverse sale sarà accompagnata con delle installazioni interattive che interesseranno 3 radio d’epoca le quali prenderanno vita al passaggio della persona e riprodurranno suoni, rumori, testimonianze suggestive per ripercorrere i luoghi emotivi dell’Italia e dell’arte tra le due guerre.

Ti servono: 3/10 EURI!!!

X INFO: FEISBUCCC MAILL CELLL *

* dei tipi che organizzano

OFFRI/TROVA 1 PASSAGGIO
CERCA 1 ALLOGGIO

Salva in Agenda

Nelle vicinanze

ANTICA CORTE PALLAVICINA

Dal 1320 per quasi sette secoli, un palazzo signorile si affaccia sul fiume Po e ne raccoglie l'umidità benefica per far stagionare il re dei salumi, il Culatello. E' l'Antica Corte. Un tempo dei marchesi Pallavicino, oggi dei fratelli Spigaroli.Visto dall'argine maestro, il Palazzo delle Due Torri (la storia lo chiama così) quel giorno dell'ottobre 2000 sembrava una nave alla deriva destinata ad affondare. La grande piena lo avviluppava, in parte lo sommergeva.Poi l'acqua se n'è andata, è ritornata a scorrere tranquilla nel letto del fiume. L'estate successiva, come sempre, il bestiame pascolava nella golena, il pavone faceva la ruota, il gallo chiamava a raccolta il proprio harem, il maiale grufolava nel granturco.Dal Palazzo, l'Antica Corte Pallavicina, incominciava a trasparire un'attività nuova che vagamente si sovrapponeva alla quotidianità contandina. Nelle vecchie cantine, già da tempo centinaia di culatelli erano messi a stagionatura. Al pian terreno dal salnitro, miracolosamente, sui muri e i soffitti riaffioravano decorazioni. Il muratore batteva lento il taglio del badile nella calcina. Il falegname misurava porte e finestre fischiettando passate arie da balera. Il restauro era nell'aria, si muoveva leggero come un folletto.Oggi è una realtà. Il tempo è passato in fretta. Massimo e Luciano stanno per corornare un altro loro sogno. L'Antica Corte Pallavicina apre ufficialmente i battenti. Sarà il tempio padano dello "slow trip", come scherzosamente diceva Gérard Depardieu in una sua recente visita. Si gusteranno cibi prelibati e ci si potrà anche dormire, in una delle sei bellissime camere al primo piano, con vista Po e golena.Speriamo che ci sia il sole, ma è certo che tornerà sempre la nebbia. PR

Antica Osteria Del Fico

L'Antica Osteria del Fico s'è fatta un nome negli ultimi anni proponendo live di primissima qualità...Il lunedì, il martedì e il giovedì sera!!! Praticamente quando tu sei a casa a chiederti perchè non c'è mai niente da fare in quei giorni...Passare dalle 7 in avanti!!! CR

Bellott’s Pub

pub roccckk x veri rudi tra Crema e Cremona!!! CR

CineFox Caorso

Cinema e Teatro situato in quei Caorso "nella bassa" in provincia di Piacenza!Gli eventi sono organizzati dai ragazzacci dell'associazione H-orso!!Associazione nata semplicemente dalla voglia di divertirsi e di far divertire la gente!Gli eventi che vengono organizzati sono serate con musica dal vivo, eventi culturali e per bambini e altre serate con il fine di attirare sempre più pubblico e di riuscire a soddisfare la voglia di divertimento! PC

AGGIUNGI UN POSTO oppure PROMUOVI L'EVENTO