Natale IN ROCCA Fontanellato

7/12 ORE 10:00 - 19:00 @ Castello di Fontanellato - Fontanellato

Natale IN ROCCA Fontanellato

Natale IN ROCCA Fontanellato

Eventi tutte le date:

In tutte le giornate di Natale in Rocca l’attrattiva principale sarà il mercatino di creativi e dei sapori.
Troverete idee regalo, oggetti di qualità e grande fascino creati con abilità e maestria dalle mani sapienti di artigiani rigorosamente selezionati per far emergere l’eccellenza del Made in Italy.

Christams food
Anche il palato non sarà trascurato! Attorno alla Rocca in tutte le giornate di evento troverete i migliori “Chef di Strada” con le loro specialità gastronomiche: le caldarroste, il vin brulè, la polenta con lo stinco, le zuppe calde, gli hamburger, i pici toscani e la ribollita, i panini e le focacce con i salumi e i formaggi, i supplì e la saccoccia romana, il torrone e tanto altro…

Babbo Natale
Non poteva mancare Babbo Natale… quello vero! Nel cortile della Rocca Sanvitale vi aspetta la casetta di Babbo Natale: una splendida cornice per consegnare le letterine e per scattare le foto insieme!

Visite alla Rocca Sanvitale
Grazie alle visite guidate sarà possibile scoprire gli interni del bellissimo maniero: l’appartamento nobile dei Sanvitale, le sale arredate, la camera ottica, la Saletta di Diana e Atteone affrescata dal Parmigianino e lo Stendardo della Beata Vergine di Fontanellato; si potrà inoltre passeggiare nel giardino pensile che si affaccia sull’ampio fossato colmo d’acqua.

Laboratori naturalistici
Con l’arrivo dell’inverno la fauna selvatica ha bisogno di noi. Presso lo stand di Mastro Gufo bambini e adulti potranno cimentarsi in appassionanti laboratori naturalistici, creando mangiatoie per fringuelli, pettirossi, cinciallegre, merli, picchi.

Il panettone al bambù
Nello stand allestito da ristorante Al Bambù di fronte alla Rocca troverete il classico panettone mandorlato al Bambù realizzato ancora oggi con le farine di grani Antichi, uvette e canditi profumati seguendo la ricetta di famiglia custodita gelosamente dallo chef Massimo Spigaroli e realizzata da Rocco Stabellini. Al banchetto si potranno trovare inoltre conserve di bambù, la birra al bambù e tortelli di zucca e ragù di strolghino cucinati a vista.

Mostra di presepi
A Priorato di Fontanellato, presso il complesso monumentale di San Benedetto sarà possibile visitare una grande esposizione di presepi realizzata dai volontari dell’associazione culturale Amici di Priorato. Si tratta di un evento tradizionale che ogni anno si arricchisce di nuovi scenari della Natività e di mostre collaterali.

Labirinto della Masone
A pochi km da Fontanellato si trova il più grande labirinto del mondo, realizzato interamente attraverso piante di bambù grazie al genio di Franco Maria Ricci. Nel periodo del Natale in Rocca, oltre a visitare il labirinto, potrete assistere a concerti corali e i bambini potranno partecipare a speciali laboratori pratici a tema Natale, utilizzando il bambù.

Eventi speciali nelle singole giornate:

Sabato 23 Novembre Ore 16:30
Inaugurazione degli eventi di natale in Rocca con accensione del Grande albero di Natale, delle luci nella Rocca e di tutte le luci di Natale alle ore 16:30

Domenica 24 Novembre
Parata di Majorettes
Nel pomeriggio grande parata ed esibizione delle Majorettes Le Orchidee di Langhirano. Colori, atmosfere e musiche di Natale. Saranno accompagnate dalla banda del paese!

Domenica 24 Novembre Ore 15:00
Nella Rocca animazione a tema “Festa di Natale al Castello di Cenerentola”
La bellissima Cenerentola, diventata principessa, animata da buoni sentimenti invita a corte anche la matrigna e le sorellastre, per regalare anche a loro un po’ dello spirito di un felice Natale…
Prenotazione obbligatoria

Domenica 1° Dicembre
La Camminata dei Babbi Natale Ore 10:00
E’ una marcia non competitiva che tutti possono fare. Con l’iscrizione diamo il cappellino da Babbo Natale. Si potranno scegliere due percorsi, uno più breve e uno più lungo a seconda delle proprie esigenze. Tutti vestiti da Babbo Natale per una buona causa perché il ricavato delle iscrizioni andrà interamente devoluto alla Onlus “Noi per Loro”, un’associazione a fianco delle famiglie dei bambini ricoverati e del personale medico ed infermieristico del reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Parma. PARTECIPA ANCHE TU, E’ PER UNA BUONA CAUSA!

Domenica 1° Dicembre
Spettacolo “Dream di Natale”
Le performances teatrali di Corona Events allieteranno la giornata con spettacolari macchine sceniche. Le Meduse, la Dama Bianca che canta dal vivo, la Danza su trampoli, la Danza del Tulle, la Danza del Fuoco e le Farfalle Luminose. Gli artisti che hanno aperto il famoso Carnevale di Venezia, il Giro d’Italia e persino il Festival di San Remo saranno in esclusiva al Natale in Rocca a Fontanellato.

Domenica 1° Dicembre Ore 15:00
Nella Rocca animazione a tema “Belle e il Natale”
Belle diventata principessa, eppur sempre molto appassionata di libri, canzoni gioiose, biblioteche, magici camini e storie, invita nel suo Castello le bambine e i bambini, con le loro famiglie, per condividere le più belle fiabe del Natale…
Prenotazione obbligatoria

Domenica 8 Dicenbre Ore 10:00
Il Motoincontro di Babbi Bikers
Un bellissimo incontro a scopo benefico di moto provenienti da tutta Italia, tutti vestiti da Babbo Natale. In collaborazione con il Vespa Club Fidenza ci ritroveremo con le moto natalizie in piazza Garibaldi e l’intero ricavato delle iscrizioni sarà devoluto alla Onlus “Noi per Loro”, un’associazione a fianco delle famiglie dei bambini ricoverati e del personale medico ed infermieristico del reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Parma. PARTECIPA ANCHE TU, E’ PER UNA BUONA CAUSA!

Domenica 8 Dicembre Ore 11:30
Nella Rocca labirinto di Marionette Natalizie
Cosa regalare a Natale ai nonni, a mamma e papà? Fatto con il cuore, fatto a mano: ecco l’idea per un regalo perfetto! Ad esempio simpatiche marionette natalizie da appendere in cucina o all’Albero di Natale. Per imparare a farle, divertendosi, è in programma un laboratorio a tema in Rocca Sanvitale.
Prenotazione obbligatoria

Domenica 8 Dicembre Ore 15:00
Nella Rocca animazione a tema “Le tradizioni natalizie del Castello di Ghiaccio”
Cosa accade se anche nei cuori delle persone più liete si smarrisce lo spirito del Natale? Tutto diventa triste, buio e spento. E’ accaduto che nel magico regno di Fontanellato si siano dimenticate le tradizioni di dicembre, il sapore della festa, le usanze più belle…

X INFO: FEISBUCCC MAILL CELLL *

* dei tipi che organizzano

OFFRI/TROVA 1 PASSAGGIO
CERCA 1 ALLOGGIO

Salva in Agenda

Nelle vicinanze

Borgo Medievale di Vigoleno

Non è un sogno ma una realtà che ha respinto l'assalto del tempo e trasmette la magia e il fascino di una bellezza da scoprire. L'appartenenza per cinque secoli, quasi ininterrotta, alla nobile Famiglia Scotti, ha consentito al Borgo Medievale di Vigoleno di essere tra quelli meglio conservati in Italia.Negli anni ha mostrato una grande versatilità creando un connubio fra passato e presente: Ogni manifestazione, dalle opere liriche alla musica classica, dal folk al jazz, alle rievocazioni storiche, alle mostre artistiche, sono state tutte accolte con grande affluenza.È un insieme di storia, arte e cultura enogastronomica: Salumi D.O.P., tortelli, anolini, selvaggina, formaggi accompagnati dai vini D.O.C. dei colli piacentini, accontentano tutti. Una vera rarità D.O.C. è rappresentata dal Vin Santo di Vigoleno, un passito di limitata produzione conservato in piccole botti di legno per almeno 5 anni.Età Romana: Sono state ipotizzate strutture difensive grazie alla sua posizione strategica al confine tra la Provincia di Parma (Val Stirone) e la Provincia di Piacenza (Valle Ongina).Nel XII secolo L’esistenza delle fortificazioni del Borgo Medievale di Vigoleno è testimoniata per la 1^ volta quando il Borgo chiese protezione al Comune di Piacenza.Nel 1306 Ulteriori aggiunte difensive vennero ordinate da Alberto Scotti, della famiglia mercantile di Piacenza. In seguito il Comune di Piacenza occupò il sito distruggendone le difese e ricostruendole dopo breve tempo.Nella seconda metà del XIV secolo La famiglia milanese dei Visconti ottenne il castello per poi perderlo e riottenerlo, grazie ad un inganno. Durante la guerra fra il ducato di Milano e Amedeo VI di Savoia. Galeazzo Visconti lo fece distruggere quasi totalmente.Nel 1385 La famiglia Scotti ottenne la licenza di riedificare il castello per abitarci per quasi tutta la sua storia.Inizi del 1900 Per motivi economici la Famiglia Scotti è costretta a vendere il Borgo.Negli anni '20 e '30 del 1900 Il castello fu proprietà della principessa Maria Ruspoli-Gramont che invitò nella sua residenza personaggi straordinari dell'élite e della cultura del tempo quali Gabriele D’Annunzio, Riccardo Bacchelli, il pianista Arthur Rubinstein e i pittori Max Ernst e Alexandre Jacovleff (al quale si deve la decorazione del teatrino del castello).Oggi: E' possibile visitare il piano nobile con gli antichi saloni e il piccolo teatro (soli 12 posti).Al Borgo Medievale di Vigoleno, si accede dalla stessa porta che nei secoli ha visto passare soldati, dame e cavalieri.Superato l'ingresso, si entra nella piazza con al centro la fontana cinquecentesca. Accanto si erge il Mastio, poderosa torre che domina tutto il paesaggio circostante e attraverso il camminamento di ronda porta alla torre sud e alla parte residenziale del castello.Di fronte all'entrata del castello si trova l'Oratorio della Madonna delle Grazie, elegante edificio seicentesco, costruito sui resti di un antico ospitale per i fedeli in viaggio lungo la Via Francigena.Verso est si raggiunge la Pieve di San Giorgio, chiesa che è fra gli esempi più suggestivi del romanico padano. Nella facciata è conservata la caratteristica lunetta di San Giorgio che uccide il drago. Le pietre dai riflessi dorati delle case del borgo, mostrano resti di conchiglie fossili, che ricordano un tempo molto lontano in cui tutta la zona era coperta dalle acque del mare.Vigoleno fa parte del Parco fluviale dello Stirone, una riserva che presenta notevoli elementi di interesse geologico e naturalistico.Il Borgo è fra i primi ad essere stato inserito all'interno del prestigioso club de "I Borghi più Belli d'Italia" dell'ANCI. Ha anche ottenuto il marchio di "Qualità Turistico - Ambientale" del Touring Club Italiano, "Bandiera Arancione".Nel Borgo è possibile soggiornare nell'Hotel o fermarsi a pranzo/cena nei ristoranti presenti. PC

Ristorante Nona Buca

Ristorante/Bar/B&B immerso nel verde di un vasto campo da Golf.Ideale per pranzi e cene di lavoro, eventi, momenti di puro relax e armonia.A pochi minuti dal borgo di Castell'Arquato. PC

Teatro Magnani

La costruzione del Teatro, su progetto dell'architetto di Maria Luigia, Nicola Bettoli, (autore anche del Regio di Parma) ebbe inizio proprio nel 1813, anno di nascita di Giuseppe Verdi, sull'area della soppressa chiesa di san Francesco. I lavori, interrotti più volte, ripresero solo nel 1845, e si conclusero nel 1861.L'inaugurazione avvenne il 26 ottobre 1861 con Il Trovatore, in omaggio a Verdi, scenografia di Magnani, naturalmente. PR

AGGIUNGI UN POSTO oppure PROMUOVI L'EVENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.