Bentornato Presidente

15/4 ORE 21:00 @ Cinema Al Corso - Reggio nell'Emilia

Bentornato Presidente

E’ al cinema dal 28 Marzo, Bentornato Presidente, la commedia diretta da Giancarlo Fontana, Giuseppe G. Stasi, con Claudio Bisio e Sarah Felberbaum.

E’ il sequel di Benvenuto Presidente! e vede il Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) che torna a portare scompiglio nei palazzi della politica. Ad affiancarlo, nei panni dell’amata Janis, c’è Sarah Felberbaum.
Sono passati otto anni dalla sua elezione al Quirinale e Peppino Garibaldi vive il suo idillio sui monti con Janis e la piccola Guevara.

Peppino non ha dubbi: preferisce la montagna alla campagna… elettorale. Janis invece è sempre più insofferente a questa vita troppo tranquilla e soprattutto non riconosce più in lui l’uomo appassionato che voleva cambiare l’Italia, di cui si è innamorata. Richiamata al Quirinale, nel momento in cui il Paese è alle prese con la formazione del nuovo governo e appare minacciato da oscuri intrighi, Janis lascia Peppino e torna a Roma con Guevara. Disperato, Peppino non ha scelta: tornare alla politica per riconquistare la donna che ama.

Nel cast del film troviamo anche Pietro Sermonti, Massimo Popolizio, Paolo Calabresi, Cesare Bocci, Ivano Marescotti, Antonio Petrocelli, Guglielmo Poggi e Marco Ripoldi.

Ti servono: 7 EURI!!!

X INFO: INTENETTT FEISBUCCC MAILL CELLL *

* dei tipi che organizzano

OFFRI/TROVA 1 PASSAGGIO
CERCA 1 ALLOGGIO

Salva in Agenda

#CHESSSIGUARDA

no foto chesssifa 01 Bentornato Presidente

Nelle vicinanze

Cinema Al Corso

Costruito ed inaugurato a Reggio Emilia nel 1976, ha sempre proposto film molto difficili per l'epoca come “Gli occhiali d’oro” (Giuliano Montaldo), “E la nave va” (F.Fellini), ”Christiane F. noi, i ragazzi dello zoo di Berlino” e tante altre pellicole di grande valore.La sala ha effettuato l’ultimo rinnovo nel 2008. RE

Guastalla

Guastalla nella provincia di Reggio nell'Emilia.E' il principale centro della Bassa reggiana, già capoluogo di circondario e sede vescovile.È situata nella Val Padana, poco distante dalla riva destra del fiume Po, a circa 30 km da Reggio Emilia, Parma e Mantova.La città è confina con la Provincia di Mantova. RE

Parco Novi Sad – Novipark

Durante il periodo estense era la Piazza d'Armi, poi successivamente sede dell'Ippodromo, di cui rimangono oggi le tribune. Il perimetro esterno all'anello dove si svolgevano le corse è attualmente utilizzato come parcheggio e ospita il mercato settimanale.All'interno dell'anello è stato ricavato il parco intitolato con il nome della città serba Novi Sad, alla quale Modena è gemellata.Dai recenti lavori per la costruzione di un parcheggio sotterraneo sono stati rinvenuti i resti di una strada e di una necropoli di epoca romana.Questi sono stati utilizzati per la realizzazione del nuovo Museo Archeologico all'aperto (Novi Ark), inaugurato nel 2012. MO

Parma

Antica capitale del ducato di Parma e Piacenza (1545-1859), la città di Parma è sede universitaria dall'XI secolo. È inoltre sede dal 2002 dell'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA), dal 1956 del Magistrato per il Po, oggi Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPO), dal 1990 dell'Autorità di bacino del fiume Po (AdbPo) e dal 1994 di un Reparto Investigazioni Scientifiche (RIS) dei Carabinieri, con competenza sull'Italia settentrionale. A Parma ha inoltre sede il Crédit Agricole Cariparma, fino al 24 ottobre 2016 denominato Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza.Nel dicembre 2015 Parma ha ricevuto il prestigioso riconoscimento di "Città creativa per la Gastronomia UNESCO".Nel 2014 la città è stata inserita dal quotidiano inglese The Telegraph al 4º posto come miglior luogo al mondo in cui risiedere per qualità della vita, mentre la rivista italiana Panorama, in seguito ad un sondaggio, ha classificato la città emiliana come la preferita d'Italia.Il nome di Parma è inoltre legato all'omonima città statunitense che sorge nello stato dell'Ohio, a breve distanza da Cleveland; chiamata originariamente Greenbrier, la località fu rinominata nel 1826 su proposta del medico David Long, che durante la sua visita al ducato emiliano era rimasto "impressionato dalla grandezza e bellezza" della città italiana. PR

AGGIUNGI UN POSTO oppure PROMUOVI L'EVENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.