HOME

Eventi, serate..robe

OGGI | DOMANI | MESE | SETTIMANA | WEEK-END

*#acasa.Sfida virtuale, direttamente dalla vostra cucina!

*#fotoimperfetteGAM

10/4 h 00:00 @ GAM Torino TO

*#inviaunafotopositiva

10/4 h 00:00 @ Torino TO

*#iorestoacasa ma scopro i #museitaliani

*#LACULTURANONSIFERMA #A_VIMERCATE

*#lartenonsichiude

*#lartenonsichiude

10/4 h 00:00 @ Cremona Musei CR

*#Mappadellabellezza #PassioneItalia

*#operaonthesofa

*#restiamoviciniconlestorie #mindfulnessperbambini

*Biblioteche online aperte a tutti

*CinemAmbiente a casa tua

10/4 h 00:00 @ Torino TO

*Color RegioYoung

*Concerti in streaming dall’Orchestra “Verdi”

*Corona-virus.Come spiegarlo ai bambini

*e-library

10/4 h 00:00 @ Genova GE

#CHESSSIFACONSIGLIA:

*The eye, the eye and the ear da “ascoltare”

*The eye, the eye and the ear da “ascoltare”

*Favole al telefono..al telefono

*Favole al telefono..al telefono

*Visite Virtuali alla Pinacoteca di Brera

*Visite Virtuali alla Pinacoteca di Brera

*Watch – Acquario di Genova

*Watch – Acquario di Genova

*Il banchetto del Re. Creiamo insieme il segnalibro

*Il banchetto del Re. Creiamo insieme il segnalibro

BUTTASU UN EVENTO o cerca altra ROBA


Locali, luoghi..posti

QUI VICINO | PROVINCIA | MAPPA

Acquario di Genova

L'Acquario di Genova è il più grande acquario italia,o in Europa, dopo quello di Mosca, in Russia e quello di Valencia, in Spagna e il nono nel mondo. Si trova a Ponte Spinola, nel cinquecentesco porto antico di Genova.Di proprietà di Porto Antico di Genova SpA e gestito dalla società Costa Edutainment SpA, è stato inaugurato nel 1992 in occasione delle Colombiadi, ossia della Expo celebrativa del cinquecentesimo anniversario della scoperta dell'America. La progettazione della struttura e dell'area limitrofa è dell'architetto Renzo Piano, l'allestimento degli interni è stato curato dall'architetto Peter Chermayeff. Successivamente è stato a più riprese ampliato. Al momento della sua inaugurazione era il secondo Acquario più grande al mondo. Dall'apertura al 2014 è stato visitato da oltre 25 milioni di visitatori, con una media di 1,2 milioni all'anno. GE

AGIA – Autorità Garante per Infanzia e Adolescenza

AGIA - Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza. Il Garante viene nominato dai Presidenti di Camera dei deputati e Senato della Repubblica.Dal novembre 2011, in Italia, esiste la figura dell’Autorità Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, per piena attuazione, da un lato, all’articolo 31 della Costituzione (“La Repubblica protegge la maternità, l’infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo”) e, dall’altro lato, alle disposizioni internazionali quali la Convenzione Onu sui diritti del fanciullo approvata il 20 novembre 1989 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a New York, che, negli articoli 12 e 18, fa riferimento ad istituzioni specifiche per la cura degli interessi e dei diritti dei bambini e degli adolescenti nei Paesi aderenti alla Convenzione e la “Strategia per l’infanzia” adottata nel 1996 dal Consiglio d’Europa. RM

AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani

L’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, associazione non profit che oggi riunisce 24 tra i più importanti musei d’arte contemporanea italiani, nasce nel 2003 con lo scopo di fondare una vera cultura istituzionale dell’arte moderna e contemporanea nel nostro Paese. BG

Ape Parma Museo

L’innovativo centro culturale e museale di Fondazione Monteparma propone un ricco calendario di mostre d’arte, concerti, convegni, spettacoli e tanto altro.Aperto nel giugno 2018, APE Parma Museo è un luogo capace di promuovere e accogliere le diverse espressioni artistiche e i vari saperi, attraverso iniziative che spaziano da mostre d’arte a concerti, da spettacoli teatrali a convegni, da conferenze a presentazioni di libri.Da qui il nome APE, acrostico di “Arti”, “Performance” ed “Eventi”, che sintetizza e abbraccia in tre lettere la volontà di proporre una programmazione culturale a tutto tondo, in grado di incontrare e stimolare l’interesse dei pubblici più diversi. Ma APE rimanda anche ad una molteplicità di significati: dall’operosità, organizzazione e dinamismo dell’omonimo insetto all’ispirazione creativa richiamata dal volo, fino all’origine stessa delle Fondazioni bancarie dai Monti di Pietà e dagli Istituti di credito, con l’alveare a simboleggiare il risparmioAPE Museo Parma PR

Arengario

Eretto verso la fine del XIII secolo, l'antico palazzo comunale, detto Arengario (dal latino arengarius, derivato dal germanico hari-hring, “luogo per assemblee”) sorge in posizione pressoché contigua al Duomo, a significare anche visivamente la contrapposizione di poteri, religioso e civile, che anche a Monza contraddistinse il periodo comunale.Situato nel centro cittadino, in relazione alla vasta piazza del Mercato ed in asse con la via principale che legava la città a Milano e alla Brianza, faceva parte di un insieme complesso, che le vicende edilizie ed i restauri hanno ridotto al solo palazzo comunale. Accanto sorgeva, collegato da un passaggio sospeso, il palazzo pretorio (o del podestà) oggi scomparso.L'edificio presenta a piano terra un ampio porticato ad arcate, sorretto da massicci pilastri in pietra, luogo degli incontri e degli scambi, ed un’unica grande sala coperta a capriate di legno al primo piano, destinata alle adunanze ed assemblee, che si apre con un balconcino a loggetta (la "parlera") dalla quale si leggevano i decreti emanati dal Comune alla popolazione. La torre campanaria, realizzata successivamente, sul lato nord, presenta la merlatura ghibellina a coda di rondine.L'antico accesso alla sala superiore, adibita ora a sala espositiva per mostre d'arte e rassegne culturali, avveniva lungo il fianco orientale tramite due scale esterne alla porta di cui sono tuttora visibili le tracce. Oggi l'ingresso è da nord attraverso una scala nella torre. MB

Auditorium Verdi Milano

Sede del Coro Sinfonico e dell'Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi è stata fondata nel 1993 da Vladimir Delman diventando fin da subito un riferimento imprescindibile per il grande repertorio sinfonico a Milano e in tutta la Lombardia. Parallelamente all’attività concertistica la Verdi ha sviluppato un’intensa attività discografica, incidendo più di trenta Cd, spaziando dal repertorio verdiano e rossiniano al grande sinfonismo romantico e russo. MI

Biblioteche Civiche Torinesi

Le Biblioteche Civiche Torinesi comprendono la Biblioteca civica centrale, 15 biblioteche di zona, due biblioteche situate all'interno Casa circondariale "Lorusso e Cutugno" e dell'Istituto penale minorile "Ferrante Aporti". Il prestito dei libri è anche disponibile presso alcuni ospedali e presso alcuni punti di prestito gestiti in convenzione con associazioni cittadine. La rete delle biblioteche civiche comprende anche la Biblioteca musicale "Andrea Della Corte" e un giardino di lettura al Mausoleo della Bela Rosin. TO

Bologna City

La Città di Bologna è il capoluogo dell'Emilia Romagna.Antichissima città universitaria: Ospita numerosi studenti che ne animano la vita culturale e sociale della città.Posizione: E' situata nella parte meridionale della Pianura Padana, a ridosso dei primi rilievi collinari dell'Appennino tosco-emiliano, fra lo sbocco delle valli del fiume Reno e del torrente Savena.Interessi storici: Nota per le sue torri e i suoi lunghi portici, possiede un ben conservato centro storico, fra i più estesi d'Italia.Vie di comunicazione: E' un importante nodo di comunicazioni stradali e ferroviarie del nord Italia, in un'area in cui risiedono importanti industrie meccaniche, elettroniche e alimentari.È sede di prestigiose istituzioni culturali, economiche e politiche e di uno dei più avanzati quartieri fieristici d'Europa.Nel 2000: "Capitale Europea della Cultura"Dal 2006: Premiata dall'UNESCO con il titolo di "Città della Musica" BO

Borgo Medievale di Vigoleno

Non è un sogno ma una realtà che ha respinto l'assalto del tempo e trasmette la magia e il fascino di una bellezza da scoprire. L'appartenenza per cinque secoli, quasi ininterrotta, alla nobile Famiglia Scotti, ha consentito al Borgo Medievale di Vigoleno di essere tra quelli meglio conservati in Italia.Negli anni ha mostrato una grande versatilità creando un connubio fra passato e presente: Ogni manifestazione, dalle opere liriche alla musica classica, dal folk al jazz, alle rievocazioni storiche, alle mostre artistiche, sono state tutte accolte con grande affluenza.È un insieme di storia, arte e cultura enogastronomica: Salumi D.O.P., tortelli, anolini, selvaggina, formaggi accompagnati dai vini D.O.C. dei colli piacentini, accontentano tutti. Una vera rarità D.O.C. è rappresentata dal Vin Santo di Vigoleno, un passito di limitata produzione conservato in piccole botti di legno per almeno 5 anni.Età Romana: Sono state ipotizzate strutture difensive grazie alla sua posizione strategica al confine tra la Provincia di Parma (Val Stirone) e la Provincia di Piacenza (Valle Ongina).Nel XII secolo L’esistenza delle fortificazioni del Borgo Medievale di Vigoleno è testimoniata per la 1^ volta quando il Borgo chiese protezione al Comune di Piacenza.Nel 1306 Ulteriori aggiunte difensive vennero ordinate da Alberto Scotti, della famiglia mercantile di Piacenza. In seguito il Comune di Piacenza occupò il sito distruggendone le difese e ricostruendole dopo breve tempo.Nella seconda metà del XIV secolo La famiglia milanese dei Visconti ottenne il castello per poi perderlo e riottenerlo, grazie ad un inganno. Durante la guerra fra il ducato di Milano e Amedeo VI di Savoia. Galeazzo Visconti lo fece distruggere quasi totalmente.Nel 1385 La famiglia Scotti ottenne la licenza di riedificare il castello per abitarci per quasi tutta la sua storia.Inizi del 1900 Per motivi economici la Famiglia Scotti è costretta a vendere il Borgo.Negli anni '20 e '30 del 1900 Il castello fu proprietà della principessa Maria Ruspoli-Gramont che invitò nella sua residenza personaggi straordinari dell'élite e della cultura del tempo quali Gabriele D’Annunzio, Riccardo Bacchelli, il pianista Arthur Rubinstein e i pittori Max Ernst e Alexandre Jacovleff (al quale si deve la decorazione del teatrino del castello).Oggi: E' possibile visitare il piano nobile con gli antichi saloni e il piccolo teatro (soli 12 posti).Al Borgo Medievale di Vigoleno, si accede dalla stessa porta che nei secoli ha visto passare soldati, dame e cavalieri.Superato l'ingresso, si entra nella piazza con al centro la fontana cinquecentesca. Accanto si erge il Mastio, poderosa torre che domina tutto il paesaggio circostante e attraverso il camminamento di ronda porta alla torre sud e alla parte residenziale del castello.Di fronte all'entrata del castello si trova l'Oratorio della Madonna delle Grazie, elegante edificio seicentesco, costruito sui resti di un antico ospitale per i fedeli in viaggio lungo la Via Francigena.Verso est si raggiunge la Pieve di San Giorgio, chiesa che è fra gli esempi più suggestivi del romanico padano. Nella facciata è conservata la caratteristica lunetta di San Giorgio che uccide il drago. Le pietre dai riflessi dorati delle case del borgo, mostrano resti di conchiglie fossili, che ricordano un tempo molto lontano in cui tutta la zona era coperta dalle acque del mare.Vigoleno fa parte del Parco fluviale dello Stirone, una riserva che presenta notevoli elementi di interesse geologico e naturalistico.Il Borgo è fra i primi ad essere stato inserito all'interno del prestigioso club de "I Borghi più Belli d'Italia" dell'ANCI. Ha anche ottenuto il marchio di "Qualità Turistico - Ambientale" del Touring Club Italiano, "Bandiera Arancione".Nel Borgo è possibile soggiornare nell'Hotel o fermarsi a pranzo/cena nei ristoranti presenti. PC

CAMERA Centro Italiano per la Fotografia

Torino, città da sempre attenta ad ogni forma d’arte, è nato nel 2015 un nuovo ed interessante progetto legato alla fotografia e al fotoracconto: il Centro Italiano per la Fotografia.Questo centro si pone come obiettivo quello di essere uno spazio espositivo, un osservatorio sulla fotografia italiana ed internazionale nonché una vera a propria piattaforma di incontro, ricerca, sperimentazione e apprendimento su questa incredibile e potente espressione artistica.Attraverso eventi, mostre, workshop adattati alle varie fasce di età ed altre iniziative, Camera vuole inoltre promuovere una diversa educazione visiva (in un momento storico altamente saturo di immagini e fotografie) per favorire nei ragazzi e negli adulti una più ampia comprensione delle immagini. TO

Camogli

Il centro della città di Camogli che occupa la vallata a ponente del monte di Portofino si affaccia sul Golfo Paradiso, all'estremità occidentale del promontorio portofinese, nella riviera di levante, ad est di Genova. Appartiene a Camogli la parte più ampia del parco naturale regionale di Portofino, mentre lo specchio acqueo antistante il promontorio fa parte dell'Area naturale marina protetta Portofino.L'aspetto architettonico più rilevante della cittadina è la presenza di edifici colorati che si affacciano sulla spiaggia. I colori e le linee più chiare orizzontali (dette marcapiano) servivano ai marinai camogliesi per riconoscere più facilmente la propria abitazione tra i vari piani dei palazzi del borgo e farvi ritorno dopo la pesca. Camogli è una delle poche località liguri dove ancora viene praticata professionalmente la pesca, con lampare ed una tonnara centenaria. La città è sede di una Cooperativa Pescatori che si occupa sia in Liguria che fuori regione della commercializzazione del pescato e della salagione e vendita delle acciughe nelle tipiche arbanelle di vetro. GE

Campsirago Residenza

Campsirago Residenza nasce nel 2008 come centro di ricerca e di produzione teatrale. Partendo dal teatro, ha ampliato il suo operare ad altre arti performative– performance site specific, teatro di figura, teatrodanza, musica per la scena - esplorando i linguaggi del contemporaneo e la relazione tra artista, spettatore e paesaggio. La residenza, con sede nel quattrocentesco Palazzo Gambassi di Campsirago, antico borgo sul Monte di Brianza, ospita inoltre compagnie nazionali e internazionali che qui creano le proprie opere. LC

I PIÙ UPPATI

AGGIUNGI UN LUOGO o cerca altri POSTI


Video

Cristina Donà – Stelle buone

T2:Trainspotting Final Scene (ITA)

scopri altri VIDEO


News

INVIA UN ARTICOLO o leggi altre NEWS