Elliott Erwitt – Icons

12/1 ORE 10:00 @ Castello Visconteo - Musei Civici Pavia - Pavia

Elliott Erwitt - Icons

L’esposizione presenta 70 immagini in grado di ripercorrere la carriera di uno dei più importanti fotografi del Novecento.

Dal 13 Ottobre 2018 al 27 Gennaio 2019, le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia celebrano Elliott Erwitt (Parigi, 1928), uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea, in occasione del suo novantesimo compleanno.

La retrospettiva Icons, curata da Biba Giacchetti, organizzata e prodotta da ViDi, con Civita Mostre e SudEst57 in collaborazione con la Fondazione Teatro Fraschini e il Comune di Pavia – Settore Cultura, Turismo, Istruzione, Politiche giovanili, raccoglie settanta dei suoi scatti più famosi, in grado di offrire al visitatore uno spaccato della storia e del costume del Novecento, attraverso la tipica ironia di Erwitt, pervasa da una vena surreale e romantica.

L’obiettivo di Erwitt ha spesso colto momenti e situazioni che si sono iscritte nell’immaginario collettivo come vere e proprie icone; è il caso della lite tra Nixon e Kruscev, dell’immagine di Jackie Kennedy durante il funerale del marito, del celebre incontro di pugilato tra Muhammad Alì e Joe Frazier, del fidanzamento di Grace Kelly con il principe Ranieri di Monaco.

Nel percorso espositivo s’incontrano, inoltre, i famosi ritratti di Che Guevara, di Marlene Dietrich, della serie dedicata a Marilyn Monroe, così come i temi più amati dal pubblico per la loro forza romantica come il California Kiss, o quelli più intimi e privati, come quello della sua primogenita neonata sul letto, osservata dalla mamma.

A Pavia, non manca l’Erwitt più ironico, come testimoniano le immagini del matrimonio di Bratsk, o quelle dei suoi cani.

Chiude idealmente la rassegna una collezione di autoritratti che racconta come Erwitt ami prendersi gioco anche di se stesso e una sezione documentale con i giornali e le pubblicazioni originali su cui comparvero per la prima volta le immagini.

Accompagna la mostra un catalogo Sudest57, in cui ogni fotografia è accompagnata da un dialogo tra Elliott Erwitt e Biba Giacchetti, che ne farà scoprire i segreti, le avventure e il senso di ognuna di esse.
Per tutta la durata della rassegna è in programma una serie di attività didattiche, incontri e visite guidate gratuite per bambini e adulti.

Una mostra “family friendly”, con un angolo per l’allattamento per le mamme, una sala didattica con accesso libero per le famiglie, un percorso creato ad hoc per i bambini, un kit didattico in omaggio da ritirare in biglietteria appositamente creato per la visita dei più piccoli. Inoltre, all’interno delle Scuderie, un’opera ad “altezza bambino” attende i giovani visitatori per un’esperienza immersiva a loro dedicata.

Durata: 13 Ottobre 2018 – 27 Gennaio 2019

Luogo: Scuderie del Castello Visconteo di Pavia (Viale XI Febbraio, 35)

Orari:
Dal Martedì al Venerdì: 10-13/14-18
Sabato, Domenica e festivi: 10-20
(La biglietteria chiude un’ora prima)

Costo Biglietto:
Intero: 12 euri; ridotto: 10 euri; Scuole: 5 euri
(Audioguida inclusa nel prezzo)

Ti servono: 5/12 EURI!!!

X INFO: INTENETTT MAILL CELLL *

* dei tipi che organizzano

OFFRI/TROVA 1 PASSAGGIO
CERCA 1 ALLOGGIO

Salva in Agenda

Nelle vicinanze

Armani Silos

Il 30 Aprile 2015 in Via Bergognone 40 a Milano, Giorgio Armani ha aperto Armani/Silos per celebrare i 40 anni della sua carriera.Originariamente granaio di una grande azienda internazionale, Armani/Silos è uno spazio di 4500 mq costruito nel 1950 e distribuito su quattro livelli.Giorgio Armani "Ha scelto di chiamarlo Silos perché lì venivano conservate le granaglie, materiale per vivere. E così, come il cibo, anche il vestire serve per vivere". MI

Castello Visconteo – Musei Civici Pavia

Costruito nel 1360 da Galeazzo II Visconti. I Visconti vollero anche disegnare un grandioso parco di caccia, che si estendeva originariamente per una decina di chilometri, fino alla Certosa di Pavia; oggi parte del territorio del parco è ancora presente, ma non più collegato al castello, e chiamato Parco della Vernavola. PV

Cinema Teatro Politeama

All’inizio del secolo scorso era un’osteria successivamente negli anni '20 venne affidato all'architetto Pietro Portaluppi il progetto di restrutturazione.Nel 1927 Il teatro fu inaugurato come “Politeama Principe Umberto Cinema Teatro”.Dotato di un atrio elegante, era fornito di bar e di una platea e di palchetti con una capienza di più di 500 posti a sedere.Nel 1978 il cinema venne chiuso e riaerto nel 1991 come centro commerciale e cinema con una capienza di circa 370 posti a sedere. PV

MUDEC – Museo delle Culture

Un polo multidisciplinare dedicato alle diverse culture del mondo, che con la sua pluralità di funzioni si inserisce nel panorama della città come nuovo spazio culturale di riferimento.All’interno dell’edificio si sviluppano diversi spazi che offrono al visitatore e alla città una molteplicità di proposte culturali e di servizi, distribuiti su 17.000mq: dalle sale della collezione museale e delle esposizioni temporanee, all’auditorium; dalla caffetteria al concept store, che propone una raffinata selezione di libri ed oggetti oltre che pezzi unici di design; dal ristorante alla biblioteca; dalle aule didattiche alle sale per riunioni; dallo spazio junior al parcheggio.Il MUDEC è anche sede di importanti mostre temporanee che indagano le diverse culture del mondo. MI

AGGIUNGI UN POSTO oppure PROMUOVI L'EVENTO